Il protocollo base di Raymon Grace

Com’è nato il protocollo RG?

Grace racconta: “Diversi anni fa, dietro richiesta di un’insegnante, abbiamo lavorato su una scuola di Toronto. Avevano dei seri problemi di “gang” all’interno dell’istituto. Alla fine dell’anno scolastico ho ricevuto un’email da quella professoressa: mi informava che da quando avevo svolto il lavoro energetico i problemi con le “gang” non si erano più verificati. Abbiamo lavorato su un’altra scuola frequentata da 1600 studenti, dove c’erano molti problemi di vandalismo, specialmente notturno. Gli abitanti della zona volevano organizzare delle ronde di vigilanza. Mi chiesero di alzare l’energia nella scuola, cosa che feci. Poche settimane dopo ricevetti un’email che diceva che gli episodi di vandalismo erano cessati. Uno dei più grandi successi l’abbiamo ottenuto lavorando con un amico che è membro della Royal Canadian Mounted Police (la polizia a cavallo canadese). Nel suo villaggio nativo nel nord del Canada i crimini violenti avevano raggiunto un livello molto serio e il suo lavoro era diventato decisamente pericoloso. Nel settembre 2004 abbiamo lavorato energeticamente su tutto il villaggio, considerandolo come un singolo “Progetto”. Successivamente ho ricevuto una lettera datata 9 gennaio 2005 che diceva che i crimini violenti erano cessati del tutto.

Cosa ha fatto cessare i crimini violenti? Qualcosa è successo, qualcosa che non era mai accaduto prima.

Abbiamo fatto semplicemente una pulizia energetica di massa dell’intero villaggio e abbiamo avuto dei risultati. Non era la prima volta che facevamo qualcosa del genere, ma non avevamo ancora avuto un successo di quel livello.”


Oltre alle scuole Raymon Grace ha lavorato con altrettanti strabilianti risultati sui centri di accoglienza e per migliorare molte situazioni negative di amici e clienti. Le testimonianze dei suoi successi sono innumerevoli. Ma la cosa bella è che quello che lui fa, possono farlo tutti, anche te. Infatti Raymon ha creato un protocollo semplice e completo, basta seguirlo passo e passo ed è fatta. Anzi, lui invita ognuno a farlo per migliorare la propria vita e quella degli altri. Per cambiare le situazioni non serve niente di straordinario, basta girare un pendolo!

Raymon Grace ha cominciato tempo fa una conferenza dicendo:

Ho una buona notizia e una cattiva notizia: c’è un gruppo di persone tra le più potenti sulla Terra. La buona notizie è che siete VOI, i radioestesisti. La cattiva notizie è che molti di voi non se ne accorgono.”  


Riguardo il suo protocollo dice:

“La prima cosa da capire è che non abbiamo l’assoluta necessità di conoscere tutti gli aspetti di un problema per risolverlo. Quello di cui invece abbiamo bisogno è la volontà di fare qualcosa a riguardo.

Non è vero che se succede qualcosa di brutto intorno a noi non possiamo fare niente…possiamo sempre usare il nostro pendolo e il protocollo di Raymon Grace! Il vicino picchia la moglie, la scuola è piena di bulli, il quartiere di delinquenti, il lavoro è pieno di ostacoli, la sfortuna incombe… fate il protocollo di Raymon Grace!  Un mio amico stava ristrutturando casa e parlando mi diceva che aveva dei problemi, le serrande elettriche appena messe si erano rotte, il frigo appena comprato era stato rubato, gli operai perdevano gli attrezzi… Ma certo, POLTERGEIST!! Nel protocollo c’è una parte dedicata a loro, piccole maligne entità dispettose. Detto fatto, i problemi sono finiti!”

Qualunque cosa noi facciamo per migliorare la situazione nostra, dei nostri vicini o della nostra città è un atto di gentilezza. Un profondo convincimento di Raymon è che nessun atto di gentilezza, per quanto piccolo possa essere, andrà perduto. Tutte le cose, inclusi i nostri pensieri, sono composte di energia. Gli eventi futuri sono composti da pensieri non ancora materializzati. Se combiniamo la nostra conoscenza con quella del Mondo dello Spirito e la usiamo nel modo giusto possiamo cambiare l’energia intorno a noi, e quindi il nostro futuro. Allo stesso tempo contribuiamo al miglioramento delle condizioni di vita dell’intero pianeta. Questo viene fatto semplicemente con la nostra mente, per mezzo del nostro pensiero e, soprattutto, focalizzando il nostro intento.

Non dimentichiamo il concetto di base:

“Se non facciamo nulla, nulla accadrà. Se facciamo qualcosa, qualcosa probabilmente accadrà”

Liberamente tratto dal sito www-radionica.it..

 

I commenti sono chiusi