Christine Buettner

La Medicina è un arte che esercitiamo in attesa di scoprirla”

Emile Deschamps

Riflessioni

Mi piace dividere la medicina in due rami: gli interventi di pronto soccorso, nei confronti dei quali nutro un’ammirazione sfrenata e poi… tutto il resto.

Alla fine del 19. secolo, “l’arte di prendersi cura dell’uomo“ viene suddivisa: nasce la Psicologia che studia il comportamento, i processi mentali e le emozioni dell’individuo.

Nel 20. secolo l’arte di curare si frammenta ulteriormente: in psichiatria, dermatologia, cardiologia, urologia, oncologia, nefrologia..

Lo specialista studia ed è esperta del suo ambito. La visione globale dell’uomo, fatto di più livelli (fisico-energetico-mentale-energetico-spirituale) viene scissa.

Oggi

Negli ospedali tedeschi, da un po di tempo, infermieri e medici praticano sui loro pazienti l’imposizione delle mani, meditazione e visualizzazione guidata.

E’ scientifico questo?

In tedesco esiste un aforisma che dice:

Wer heilt hat recht – Chi guarisce ha ragione

Il metodo o la sua eleganza vanno in secondo piano a favore dei risultati ottenuti.

Da decadi la scienza vive un dilemma:

le due principali branche della fisica non possono essere entrambe vere! Se la fisica quantistica è vera, la realatività deve essere necessariamente falsa. Per decenni i fisici sono andati alla ricerca di qualcosa che potesse unificare queste due teorie e hanno trovato la “teoria delle stringhe”. Stando a questo concetto, le “cose” più piccole dell’universo non sono particelle come protoni, neutroni, elettrodi, quark, leptoni o neutrini, bensì le “stringhe”, ovvero frequenze vibrazionali. Di conseguenza non esiste differenza tra materia ed energia e l’approccio, per chi desidera aiutare il prossimo, cambia:

L’intervento si svolge a livello energetico, con suoni, frequenze, emmettendo energia dalle mani (pranoterapia, reiki), somministrando un rimedio che contiene una vibrazione (omeopatia), stimolando le vie energetiche del corpo (agopuntura)…

Tutto è uno e tutto è una sorta di musica.

Chi sono?

Mi piace ispirare nelle persone cose buone, aiutarle ad essere sempre di più loro stesse, utilizzare i problemi per conquistare maggior padronanza nella propria vita e fiducia in se sessi, in quello che fanno, pensano, sentono.

Nel mio studio avvengono degli incontri, dove la persona rilascia i propri problemi, perchè tutto sta nel fatto di volersi bene, di amarsi, di procedere con gioia nella vita. Bisogna togliere gli ostacoli di mezzo che impediscono il naturale, gioioso fluire delle energie delle persone, perchè la loro natura è positiva, è gioia, è musica.

Mi sono laureata in psicologia e diplomata Heilpraktiker (medico empirico) presso la pubblica sanità in Germania.

Non mi considero e non sono ne psicologa, ne medico.

Quello che mi interessa è facilitare la

Crescita Personale, questo è per me, dopo

tanti anni di ricerca, la “Regina delle Discipline”.


Non curo sintomi, perchè ho visto che il corpo segue quando il cuore si mette in pace.

Non mi interessa proporre psicoterapia, perchè voglio dialogare con lo spirito e non con la mente che mente.

Lo spirito ricorda da dove viene, dove desidera andare. Quando ci conduce ci sentiamo realizzati, felici e vitali.

Lo spirito è la nostra voce interiore, è’onnisciente, poiché uno con il Tutto, conosce le risposte, la direzione da prendere, la migliore scelta da attuare.

Come sentire questa voce?

Come farsi guidare dallo spirito?

Liberandosi dai condizionamenti, dalle credenze apprese e dalle ferite che abbiamo subito in passato.

Ascoltare il vostro nucleo più profondo,

mettere in comunicazione i diversi livelli che compongono il nostro essere ed

armonizzarli, poiché possiate crescere,

allegerirvi e sprigionare la vostra luce

 

Che cos’è il FENG SHUI ?

Nel Feng Shui, case, uffici e giardini sono visti come corpi viventi che abbracciano le persone che vivono all’interno, e che hanno una sola funzione: nutrire e sostenere i loro abitanti. Questi luoghi assolvono bene alle loro funzioni se vengono vissuti dai loro abitanti come posti sicuri, stimolanti, riposanti, armoniosi, in una parola, come paradisi personali.

Il consulente Feng Shui interviene sull’ambiente, usando un ricco sistema di rimedi che hanno lo scopo di veicolare le energie positive all’interno di una casa.

La Consulenza per abitazioni e luoghi di lavoro:

I tipi di intervento possono essere di vari livelli, dalle semplici indicazioni (spostare dei mobili/oggetti, cambiare dei colori, aggiungere un elemento/simbolo, pulire una zona..) a ristrutturazioni vere e proprieche rispettano le leggi Feng Shui.

L’intervento si articola nelle seguenti fasi:


Una visita sul luogo con colloquio in cui vengono analizzati energeticamente ambienti ed occupanti. Rilevazione di eventuali geopatie (fonti di energia che disturbano l’ambiente). Redazione delle possibili soluzioni per equilibrare ed armonizzare la situazione.

Commenti chiusi